Una Mano per AIL 2024

Lunedì 27 maggio, alle ore 19,30, Christie’s ospiterà presso Palazzo Clerici l’undicesima edizione di Una Mano per AIL, l’asta benefica che quest’anno consentirà all’Associazione di raccogliere fondi da destinare alla nuova Residenza AIL per pazienti ematologici, in costruzione a Vimodrone, alle porte di Milano.

Elisabetta Oropallo, ideatrice e curatrice di Una Mano per AIL, ha chiesto a 30 artiste, fotografe, architette, designer e scenografe di realizzare un’opera sul concetto di abitare che potesse mettere in risalto il senso della Casa per AIL, intesa non tanto come luogo in cui arrivare, quanto come spazio di condivisione e speranza, da lasciare per ripartire dopo il lungo e complesso percorso terapeutico.

Nei giorni precedenti l’Asta, sarà possibile vedere le opere in due occasioni:
Fabbrica EOS Gallery – dal 16 al 18 maggio (dalle 11 alle 13; dalle 14 alle 18) – Viale Pasubio 8/A – Milano
Christie’s, Palazzo Clerici dal 23 al 26 maggio (dalle 10 alle 19) – Via Clerici 5 – Milano

L’Asta sarà condotta da Cristiano De Lorenzo, Managing Director di Christie’s Italia e sarà accompagnata dagli interventi di Lella Costa che, anche quest’anno, parteciperà alla serata.

Sarà possibile chiedere informazioni sul valore delle opere telefonando allo 02 76015897 e fare la propria offerta prima dell’Asta, compilando il modulo offerte e inviandolo a info@ailmilano.it

Il tema di quest’anno: una casa per ripartire

Con l’undicesima edizione di Una Mano per AIL abbiamo voluto esplorare attraverso lo sguardo delle donne – progettiste, costruttrici e visionarie – la ridefinizione del concetto di abitare. Ne è nata un’edizione tutta al femminile, che prevede la partecipazione di 30 artiste che hanno realizzato e donato un’opera, attraverso la quale hanno raccontato la CASA come luogo di ripartenza, condivisione e speranza.

I fondi raccolti grazie a Una Mano per AIL 2024 verranno destinati alla Nuova Residenza AIL per i pazienti ematologici che scelgono la nostra città per seguire i lunghi e complessi iter terapeutici. Un progetto nato nel marzo 2023 con la costruzione di una residenza di 600 mq, all’interno della corte parrocchiale di Vimodrone, inserita in un contesto sociale attivo e solidale.

I pazienti che scelgono di curarsi in regioni diverse da quella in cui risiedono sono i protagonisti di una migrazione silenziosa. Il pendolarismo sanitario è un fenomeno che interrompe la quotidianità di tutti i componenti della famiglia, minacciando spesso la condizione economica dei pazienti.

AIL Milano si occupa da oltre vent’anni di questo fenomeno con il progetto AIL Accoglie. Una Casa per chi è in cura. Abbiamo messo a disposizione, fino ad oggi, 14 Case AIL per un totale di 57 posti letto, consentendo un risparmio considerevole a tante famiglie. A fronte di un aumento costante della richiesta di ospitalità da parte di pazienti economicamente fragili, AIL ha posto le basi per rispondere a questi bisogni attraverso l’incremento del numero di alloggi.

Per AIL la Residenza di Vimodrone è un progetto innovativo, perché consentirà di incrementare il numero di alloggi – con 6 abitazioni e 16 posti letto – e di prevedere ampi spazi comuni dove i pazienti e i loro caregiver potranno sentirsi meno soli.

A partire da novembre 2024 potremo iniziare ad ospitare le prime famiglie e a tutti coloro che vorranno essere al nostro fianco, grazie di cuore!

Ringraziamenti

AIL Milano Monza Brianza ringrazia le aziende che hanno sostenuto il progetto con un contributo non condizionante.

Fai la tua donazione libera

Pin It on Pinterest