Scegliere di sostenere AIL Milano con un lascito solidale significa scegliere di lasciare in eredità una parte anche piccola del tuo patrimonio all’Associazione, che lo utilizzerà per finanziare la ricerca e migliorare la vita quotidiana dei pazienti affetti dai tumori del sangue e delle loro famiglie.

Tra le tante possibilità di sostenere la causa di AIL Milano ce n’è una meno conosciuta delle altre ma altrettanto importante: il testamento solidale. Sottoscrivere un testamento solidale significa scegliere di lasciare in eredità a una o più associazioni benefiche una parte del proprio patrimonio. Un gesto semplice e concreto per lasciare un segno tangibile dopo la propria scomparsa senza danneggiare i parenti più stretti e gli eredi legittimi.

In Italia il testamento solidale è una forma di donazione ancora poco praticata rispetto a Paesi anglosassoni. Eppure il numero di cittadini italiani che sceglie di sottoscrivere un lascito solidale è costantemente in crescita, anche grazie alle numerose campagne di sensibilizzazioni portate avanti negli ultimi anni. L’anno scorso la percentuale di Italiani che sa cos’è il testamento solidale è salita al 57,7% (pari a 14,7 milioni di persone), segnano un incremento positivo dello 0,7% rispetto all’anno precedente. Inoltre, sono 2,8 milioni di Italiani che si dichiarano disposti a includere un lascito solidale nelle ultime volontà, con circa 900mila concittadini che dichiarano di averne già predisposto uno e altri 1,9 milioni che sono intenzionati a prendere in considerazione l’ipotesi. E secondo un recente rapporto di Fondazione Cariplo, nei prossimi dodici anni saranno quasi 424 mila le famiglie italiane che sceglieranno di lasciare in eredità a scopi umanitari una parte dei propri beni. Attualmente la media dei lasciti si aggira intorno ai 5mila euro e il 65% dei donatori è di sesso femminile.

Le iniziative di AIL Milano sono un esempio tangibile di come il testamento solidale possa fare la differenza per chi si trova a dover combattere con malattie onco-ematologiche. Negli ultimi anni l’Associazione ha ricevuto in donazione due appartamenti che hanno consentito di estendere a un più ampio numero di persone il servizio di accoglienza. Una testimonianza concreta di come questa forma di donazione possa contribuire a migliorare la vita quotidiana dei pazienti ematologici, costretti a trasferirsi in città per sottoporsi alle cure necessarie, e delle loro famiglie.

Un altro esempio virtuoso riguarda il progetto cui è stato destinato un lascito di una sostenitrice con il quale è stato possibile ristrutturare l’intero reparto di Day Hospital Ematologico del Policlinico di Milano rendendo ancora più efficiente e accogliente un polo medico eccellente tra quelli italiani.

Tra i beni che è possibile donare non c’è solo il denaro ma anche azioni, obbligazioni e altri titoli d’investimento, oggetti di valore, immobili e la propria assicurazione sulla vita: tutte scelte che possono contribuire in modo significativo all’operato di AIL Milano.

È importante sottolineare che scegliere di sottoscrivere un lascito solidale a favore di AIL Milano non significa privare i propri cari di ciò che spetta loro di diritto. La legge italiana prevede infatti che chi fa testamento possa disporre liberamente solo di quella parte di eredità che non è riservata agli eredi legittimi (coniugi, discendenti e ascendenti) e che varia a seconda dell’ampiezza e della composizione del nucleo familiare. Inoltre, è sempre possibile cambiare idea, modificando le proprie disposizioni in qualsiasi momento, del tutto liberamente e senza nessun vincolo.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

telefono 02.76015897 – matilde.cani@ailmilano.itinfo@ailmilano.it

Pin It on Pinterest