La prima terapia cellulare contro i tumori ha avuto il via libera europeo. Ma perché sia disponibile in Italia serve ancora l’ok dell’Aifa. E devono essere individuati i centri che la possono effettuare. Come spiega Paolo Corradini, presidente della Società Italiana di Ematologia, in un video su Repubblica.

A fine agosto sono state approvate anche in Europa le terapie a base di cellule CAR-T, la prima terapia cellulare antitumorale dell’umanità. Da questo momento i Paesi europei devono lavorare per rendere disponibili queste cellule per tutti i cittadini che ne hanno bisogno. In Italia è l’Agenzia Italiana per il Farmaco (Aifa) che dovrà decidere il prezzo mentre il Ministero della Salute dovrà stabilire chi potrà somministrare questo tipo di terapia.

Donazione libera

Pin It on Pinterest